Come guadagnare con la propria musica?

Lo stretto rapporto tra mondo della musica e Youtube non accenna ad allentarsi, anzi, nel 2016 la popolare piattaforma di contenuti video ha annunciato di aver pagato oltre 1 miliardo di dollari all’industria musicale.

Youtube, da anni uno dei migliori canali per dare visibilità ai prodotti discografici, sta diventando sempre più un ottima fonte di guadagno per i musicisti, anche emergenti.

Da qualche anno, inoltre, alcune grandi piattaforme dedicate alla raccolta delle royalties di Youtube si sono affacciate al mercato.
Grazie a questi servizi i ricavi generati dalla pubblicità sui brani pubblicati aumentano, fino a raggiungere cifre davvero interessanti e permettendo di guadagnare con la propria musica.

I musicisti che hanno tratto il maggior vantaggio da queste innovazioni sono sicuramente i produttori di basi musicali: infatti ogni qual volta la loro base viene usata per registrare una canzone e viene poi ricaricata su Youtube, il sistema di riconoscimento scova l’utilizzo della base e in automatico comincia a monetizzare il video e ne gira i proventi al produttore.

La difficoltà dei musicisti emergenti di guadagnare dalle proprie canzoni stà quindi progressivamente diminuendo e questo cambierà di molto lo scenario attuale.

Il network di Creativit è molto attivo in ambito musicale e molti dei nostri creativi si stanno già adoperando per utilizzare al meglio queste nuove tecnologie.

Nei prossimi articoli continueremo a parlare di music business e potrebbe anche esserci qualche interessante sorpresa..!

Se sei interessato a monetizzare i tuoi contentui e non sai farlo al meglio contattaci all’indirizzo: info.creativit@gmail.com e raccontaci di te!